Più l'auto è vecchia più paghi di RCA

Più l’auto è vecchia più paghi di RCA

Stando all’ultima indagine 2017 di SosTariffe.it chi possiede un’auto vecchia di almeno 5 anni, paga il 34% in più di assicurazione rispetto al possessore di un auto molto più recente, il dato fa riferimento a modelli di auto come la Panda, le utilitarie, se si cambia la categoria passando alle vetture medie o luxury, l’aumento della polizza può salire anche oltre il 93% paragonato a una vettura simile, ma di più giovane immatricolazione.

L’indagine fa ovviamente riferimento alla quota riguardante la RC Auto, ma i numeri sono abbastanza eloquenti, per assicurare una Panda del 2017 si spendono circa 500 euro, mentre per un modello simile, ma vecchio di 10 anni con immatricolazione nel 2007 il costo sale fino a oltre 840 euro, mentre per una Panda del 2012 “vecchia” di 5 anni l’RCA costa attorno ai 700 euro.

Ancora peggio per chi possiede una Golf oppure una vettura che rientra nel segmento C, quello delle auto medie, le vetture immatricolate nel 2017 hanno un costo medio di 650 euro, più diventano vecchie e più l’assicurazione sale, i modelli del 2012 hanno costi che si aggirano sui 800 euro mentre per le auto del 2007 il costo si avvicina ai 900 euro.

L’ultimo segmento analizzato è quello delle vetture di lusso, in questa categoria l’aumento può arrivare oltre il 93% per le auto più vecchie, una Mercedes Classe S con meno di 3 anni di vita paga attorno ai 1000 euro di assicurazione RCA, mentre nei modelli più anziani si può arrivare anche oltre i 1500 euro di spesa.

È una indagine che fa molto riflettere, non solo le auto con l’avanzare del tempo richiedono una maggiore manutenzione e di conseguenza costi più elevati di gestione, ma a questi si affiancano anche i valori delle assicurazioni che con il passare del tempo fanno sentire ulteriormente la loro incidenza.

Chi possiede un’auto di lusso, molto probabilmente, questi aumenti non li guarda nemmeno, ma le famiglie e le persone meno benestanti si possono ritrovare a una spesa che può incidere notevolmente sul proprio budget generale, allo stesso tempo non si può pensare di sostituire una vettura ogni 5 anni, o meno, per ridurre i costi dell’assicurazione.

Di contro va detto che solitamente non si sottoscrive solo l’assicurazione RCA, ma tra furto, incendio, atti vandalici, eventi atmosferici, etc., i costi lievitano per tutte le opzioni inserite che solitamente pesano in base al valore della vettura, più l’auto diventa vecchia, più il suo prezzo cala e di conseguenza anche le opzioni aggiuntive si ricalibrano andando a contrastare l’eventuale aumento della RCA stess.

La possibile soluzione è quella di far ricalcolare i valori dell’RCA affidandosi ai canali online, come appunto SosTariffe.it, che ogni anno propongono tariffe sempre più convenienti oppure affidarsi a un broker assicurativo, figura che può aiutare a trovare la componente assicurativa migliore da inserire nella polizza per abbassare i costi fissi, pur possendendo una vettura di una certa età.

Le vie di uscita ci sono, l’importante è non vedere solo l’aumento RCA, ma capire che l’assicurazione è composta da tanti elementi che con il tempo, possono essere rivalutati per evitare di sperperare il proprio budget.

Redazione Autore